Lavorare con i "diversi" - Il Pianoforte

La musica può cambiare il mondo (L. V. Beethoven)
Vai ai contenuti

Menu principale:

Lavorare con i "diversi"

Biografia




Insegnare a bambini e ragazzi disabili o con disturbi vari è un'esperienza molto bella e gratificante.
La musica è un veicolo importantissimo per riuscire a comunicare con bambini "diversi" ma... speciali!

L'esperienza in ambito scolastico mi ha permesso di conoscere bambini e ragazzi dislessici, ciechi, autustici, disgrafici, con disturbi d'attenzione e di comportamento ...  Ogni volta è un'esperienza molto bella e stimolante.

L'ascolto e il movimento corporeo sono importantissimi tanto quanto suonare uno strumento e cantare in coro .

I motivi per cui la musica è sicuramente un veicolo importantissimo per i bambini li possiamo riassumere nei punti che seguono:

  • Favorisce le occasioni di socializzazione e di integrazione con i compagni di classe;   

  • Sviluppo della motricità fine;

  • Sviluppo dell’autonomia grazie ai giochi musicali;

  • Sviluppo della creatività e capacità di emozionare-emozionarsi (grazie all'interazione coi compagni);

  • Consolidamento delle abilità motorie, grazie a movimenti corporei legati ai brani ascoltati.



Nel mio team di allievi c'è una bambina con la sindrome di Williams e un ragazzino con la sindrome di Asperger. Per questioni di privacy non ne parlo ma è un piacere lavorare con loro perchè oltre ai progressi che ho visto nel tempo mi regalano tanto dal punto di vista umano.





Chi non conosce Ezio Bosso? e' un esempio di grande forza e di che cosa può fare la musica a persone che per cause postume oppure dalla nascita, si trovano in situazioni di diversità.

Vi invito a guardare il video e ad ascoltare le parole che pronuncia il grande Ezio.



Rain, In Your Black Eyes

Following a bird

Io non ho paura


Il mistero della "musica" e del bene che può fare, a tutti e a tutti i livelli, è inspiegabile e indiscutibile

Torna ai contenuti | Torna al menu