Invenzioni a 2 voci di J.S. Bach - Il Pianoforte

Vai ai contenuti

Menu principale:

Tecnica pianistica



Le invenzioni a due voci sono dei brani a scopo didattico, scritti da J. S. Bach per il figlio Wilhelm Friedemann. Mano destra e mano sinistra suonano alla stessa difficoltà: il tema proposto è suonato a turno dalle due mani. La foma è polifonica e la struttura è lineare. C'è la parte espositiva, segue uno sviluppo e si approda nella ripresa-conclusione.
Il giovamento che il giovane pianista trae dallo studio delle invenzioni è innegabile. Le due mani sono obbligate a suonare gli stessi passaggi tecnici, portando la mano sinistra ad una sua indipendenza e agilità.
Bach non dà nessuna indicazione di tempo anche se è ogni singolo brano che lo suggerisce: linea melodica, tonalità, elementi ritmici, durata dei suoni, l'indicazione di tempo... tutti parametri che ci suggeriscono le velocità di esecuzione.


In totale, le invenzioni sono 15, strutturate in questo modo:
n.1       DO MAGGIORE                   BWV 772
n.2       do minore                               BWV 773
n.3       RE MAGGIORE                    BWV 774
n.4       re minore                                BWV 775
n.5       MI bemolle MAGGIORE      BWV 776
n.6       MI MAGGIORE                    BWV 777
n.7       mi minore                               BWV 778
n.8       FA MAGGIORE                    BWV 779
n.9       fa minore                                BWV 780
n.10    SOL MAGGIORE                  BWV 781
n.11   sol minore                                BWV 782
n.12    LA MAGGIORE                    BWV 783
n.13    la minore                                 BWV 784
n.14   SI bemolle MAGGIORE         BWV 785
n.15   si minore                                  BWV 786

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu